In questo numero

Con il numero di gennaio-febbraio, il primo del 2019, La Quercia entra nel suo 31mo anno di vita, tanti quanti ne compie la Pro Olgiata, la storica associazione che da sempre è al servizio della comunità olgiatina. Fin dalla prima pagina, riferisce dell'assemblea di primavera che segnerà l'elezione di un nuovo c.d.a. del Consorzio. All'ordine del giorno di quell'assemblea ci sarà la destinazione dei terreni a verde inedificabile acquisiti dal Consorzio (e oggi a rischio di iniziative private speculatorie) e l'analisi di un accordo con il Comune di Roma sulla scadenza della convenzione in calendario per il 2020. Infine, l'ipotesi di una proposta transattiva che ponga fine alla querelle che da anni oppone il Consorzio e il Country Club. Se ne è già parlato nel numero scorso, ma stavolta i fatti stanno prevalendo sulle parole, e La Quercia puntualmente registra.

Per l'attualità seguono un articolo sul festival cinematografico di Spoleto, sullo scienziato Stephen Hawking e le sue profezie sul destino dell'umanità e le cronache del Rotary Club Roma Olgiata. Completano l'inserto le rubriche affidate agli specialisti: Bianca Bocci di astronomia, Alessandra Marietti di libri, Simone Patriarca di architettura. Seguono le consuete rubriche di medicina, un vanto della testata: La nostra salute di Luigi Pedretti, i problemi femminili con Spazio donna di Clarita Nassuato, Spazio Uomo curato dall'urologo prof. Buscarini, Il consiglio del medico di Barbara David, Il parere del veterinario di Luca Mancini nella pagina dedicata ai cani da riscattare al canile. Infine, I nostri soldi di Sabrina Fratocchi, Life & Business Coaching di Alessandro Lorusso.

Buona lettura!

Sandro Marucci