In questo numero

Con il numero di marzo-aprile La Quercia entra nel vivo dell'atmosfera di attesa che precede le elezioni di maggio per il rinnovo del c.d.a del Consorzio dell'Olgiata. All'ordine del giorno di quell'assemblea ci sarà la destinazione dei terreni a verde inedificabile acquisiti dal Consorzio (e oggi a rischio di iniziative private speculatorie) e l'analisi di un accordo con il Comune di Roma sulla scadenza della convenzione in calendario per il 2020. Ne parlano o, meglio. ne scrivono il presidente del Consorzio Bernardi, il suo vice Felici, che ricapitola le iniziative prese dal c.d.a. negli ultimi tre anni e un firmatario delle lettera di richiesta di assemblea straordinaria con una raccolta di firme che non è ancora conclusa. Lo scopo è di ottenere un modifica statutaria che consenta di essere rieletti nel c.d.a. del Consorzio alcuni componenti che hanno concluso il secondo mandato elettivo e questo al fine di garantire continuità nella conduzione della trattativa con il Comune di Roma riguardo alla convenzione da cui è nato l'attuale centro residenziale.

Per l'attualità seguono un ricordo di Armando Trovajoli a sei anni dalla scomparsa, un ritratto dello scienziato italiano che collaborò con il tedesco Alzheimer nella lotta alla malattia che oggi porta il nome dello straniero e dimentica l'italiano, e le cronache del Rotary Club Roma Olgiata. Completano l'inserto le rubriche affidate agli specialisti: Bianca Bocci di astronomia, Alessandra Marietti di libri, Simone Patriarca di architettura. Seguono le consuete rubriche di medicina, un vanto della testata: La nostra salute di Luigi Pedretti, i problemi femminili con Spazio donna di Clarita Nassuato, Il consiglio del medico di Barbara David, Il parere del veterinario di Luca Mancini nella pagina dedicata ai cani da riscattare al canile. Infine, I nostri soldi di Sabrina Fratocchi, Life & Business Coaching di Alessandro Lorusso.

Buona lettura!

Sandro Marucci